salta la barra Comune di Prato  I segni del territorio  Presentazione dell'opera
Comune di Prato
I segni del territorio

Presentazione dell'opera

Stai navigando nella quarta release de I Segni del Territorio che integra ed aggiorna le tre precedenti versioni prima in cd rom e poi on line.

L'opera è prodotta dal Comune di Prato con il contributo congiunto degli Assessorati all' Urbanistica, alla Cultura e alle Politiche educative e dell'istruzione pubblica. Il Centro Elaborazione Dati dello stesso municipio ha integralmente sviluppato l'architettura informatica e la versione on line.

L'indagine si concentra sui limiti amministrativi della municipalità di Prato e utilizza la produzione storico cartografica ai fini della ricostruzione del territorio, del paesaggio e dell'ambiente.

Le carte storiche rinvenute nei diversi archivi sono state digitalizzate, descritte in una scheda di catalogazione e georeferenziate in quello che, secondo le nostre conoscenze, risulta come il primo esperimento di copertura, attraverso la fonte storico iconografica, di un territorio comunale.

Questo consente a I segni del territorio di prestarsi ad un'utenza differenziata che sappiamo correre dal cittadino residente intenzionato a riconoscere un passato che ha visto protagonista la propria area di residenza (o, nei casi più fortunati, la stessa abitazione), agli insegnanti delle scuole di diverso grado, ai ricercatori storico territorialisti per giungere ai liberi professionisti e ai tecnici o funzionari della pubblica amministrazione impegnati nella gestione e nella pianificazione del territorio.

L'area indagata, che copre circa 97,45 kmq, corrisponde agli elementi 263020 263050 263060 263070 263090 e 263100 263130 263140 della Carta Tecnica Regionale. I limiti delle aree raffigurate nelle carte storiche dei secoli XVI-XIX sono stati digitalizzate a video con la funzione poligonale. In questo senso, nella navigazione tramite map guide, i tematismi lineari georiferiti nel sistema GIS attivano la consultazione degli originali.

A mero titolo indicativo anticipiamo che per gran parte delle carte antiche si è giunti ad un grado di tolleranza di +/- cinque metri. Ciò non esclude che per oltre il 50% dei prodotti cartografici sia stata possibile una pressoché perfetta sovrapposizione sulla carta di base. D'altro canto il rinvenimento di nuove testimonianze cartografiche, il consistente numero delle georeferenziazioni, le migliaia di links, renderanno inevitabili revisioni e aggiustamenti.

I Segni del Territorio si presentano,anche, come una fonte (solo parzialmente esplorata) per le vicende che hanno visto protagonista il territorio del Comune di Prato nei secoli del periodo moderno...dunque, nel caso di utilizzo del sito ai fini della ricerca e delle edizioni a stampa (oltre che dovuta) è gradita la citazione seguente:

http://segnidelterritorio.comune.prato.it/, a cura di Marco Piccardi.


 indietro  inizio pagina
Personalizza il sito: default  bianco su nero  nero su bianco  giallo su nero
Valid HTML 4.01  Valid CSS